Martedì, 09 Febbraio 2021 08:01

Un progetto dell'IREA di Milano, tra le ricerche finanziate da Fondazione Cariplo nel 2021

alba cariploIl progetto BRIDGES, coordinato da Alba L’Astorina dell’IREA di Milano, tra le storie che raccontano la ricerca finanziata dalla Fondazione Cariplo (leggi l'intervista sul sito della Fondazione Cariplo)

Il progetto, che ha ottenuto un contributo su fondi destinati alla Ricerca Sociale su Scienza, Tecnologia e Società, impiega metodi di ricerca transdisciplinare e partecipata per comprendere e rafforzare la relazione tra scienza, società e sistemi ecologici nel contesto italiano. Per farlo utilizza come caso di studio, la fertilità del suolo, un tema di interesse locale e globale, dichiarato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite come una delle tre emergenze del pianeta, insieme al cambiamento climatico e alla perdita della biodiversità. La fertilità del suolo è anche un tema complesso e controverso, perché la sua gestione e tutela implicano una serie di nuove relazioni e visioni tra scienza, società, ecosistemi e attori umani e non umani.

Il progetto, che parte il 15 aprile e si conclude nel 2023, prevede una parte di indagine sociale, nel contesto italiano, sulle narrazioni dominanti sul rapporto scienza-società intorno a temi controversi; a partire da alcuni discorsi emergenti, verranno organizzati una serie di incontri e seminari, in ambiente urbano e rurale, in cui giovani ricercatori e cittadini sperimenteranno un tipo di ricerca partecipato e ibrido, insieme a educatori, artisti, specialisti di microbiologia del suolo, agricoltori, per produrre indicatori di fertilità del suolo costruiti collettivamente.

L’obiettivo è di costruire un percorso in grado di sviluppare attitudine riflessiva nei ricercatori, rendendoli consapevoli che sono una risorsa fertile per l’Italia e che la collaborazione con artisti, cittadini ed altri attori locali è l’unico modo per essere oggi respons-abili (cioè essere in grado di rispondere) in situazioni di incertezza e complessità, come la pandemia che stiamo vivendo.

Il titolo racchiude nella parola BRIDGES l’idea del progetto di creare connessioni tra le varie narrazioni, saperi, discipline, generazioni verso una nuova consapevolezza ecologica partendo da un caso concreto di ricerca collaborativa.

Il gruppo di ricerca è testimone di questa diversità di approcci: il principale ente di ricerca multidisciplinare italiano, il CNR, che ha expertise nei più svariati ambiti di ricerca ed è molto attivo a Milano, Pianpicollo Selvatico - Centro per la Ricerca nelle Arti e nelle Scienze , un originale network di ricercatrici e ricercatori in ambito artistico e scientifico, impegnati in un progetto di agro-ecologia e il Centro per l’Eccellenza e gli Studi Transdisciplinari (CEST), un’associazione di giovani studenti e ricercatori sensibili al tema della comunicazione, del dialogo e della transdisciplinarità, interessati a costruire nuove pratiche di ricerca. Il team si avvarrà anche della collaborazione con l’Università di Edimburgo, tra i centri più avanzati nella sperimentazione di metodologie transdisciplinari sui temi socio-ecologici complessi e controversi.

Altre informazioni sul progetto sulla pagina IREA di BRIDGES

 

Letto 2849 volte