Comunicazione pubblica della scienza

bambiniComunicare per chi fa ricerca significa divulgare, diffondere, far conoscerei risultati della ricerca o aspetti legati al suo divenire presso un pubblico vasto e variegato (media, stakeholder, cittadini, politici, studenti, ecc.).

Comunicare significa formare, educare, insegnare usare la scienza (ad esempio il telerilevamento) come risorsa dalle notevoli ricadute didattico-educative per lo studio del territorio e dell'ambiente.

Ma non tutti sanno che la Comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia (PCST) è oggi anche un’area di studio e ricerca che si occupa, tra le altre cose, di indagare alcuni aspetti della comunicazione scientifica e del rapporto scienza e  società, quali ad esempio quelli legati ai nuovi modelli di partecipazione alla società della conoscenza.

L'IREA contribuisce a tale settore di studi con un Modulo di ricerca dal titolo "Modelli di comunicazione pubblica della scienza", in quanto co-fondatore dell'Unità di Ricerca del CNR Studi sociali su Scienza, Comunicazione ed Educazione (responsabile Adriana Valente), che conduce attività di indagine, ricerca e sperimentazione sui principali aspetti della didattica e della comunicazione pubblica della scienza.

Responsabile del Modulo IREA è Alba L'Astorina, che contribuisce a tali studi con attività mirate a:

Per ulteriori informazioni sulle attività di comunicazione, sulla produzione scientifica relativa a tale attività e sulle opportunità di stage contattare: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.