RRI

Visualizza articoli per tag: RRI

WORDLE RRI cloud 0

Un ciclo di incontri per parlare di responsabilità nella ricerca e nell'innovazione. Si è svolto tra aprile e giugno 2016 e si è tenuto all'Area della ricerca del CNR di Milano

(da questa pagina è possibile accedere a tutte le presentazioni, e al volume Scienziati in Affanno? Ricerca e Innovazione Responsabili in teoria e nelle pratiche, che contiene gli Atti delle Giornate e altri interventi)

 La Commissione Europea da alcuni anni sta promuovendo un approccio alla ricerca e all'innovazione in cui invita tutti gli attori sociali (scienziati, cittadini, decisori politici, aziende, organizzazioni della società civile, mondo dell'educazione, terzo settore, ecc.) a collaborare  con il comune obiettivo di “allineare i processi e i risultati della ricerca e dell'innovazione ai valori, ai bisogni e alle aspirazioni della società”.

L'approccio è stato definito “Responsible Research and Innovation”, ossia Ricerca e Innovazione Responsabili (RRI) ed è diventato un tema trasversale di Horizon 2020.

La RRI abbraccia 6 dimensioni chiave della ricerca e dell’innovazione: il coinvolgimento attivo dei vari pubblici (Public Engagement), l’educazione scientifica (Science Education),  la questione di genere (Gender), l’etica (Ethics), l’accesso aperto alla conoscenza e ai risultati delle ricerche scientifiche (Open Access), la  governance dell’intero processo (Governance).

Nonostante alcuni di questi temi stiano cominciando ad entrare nell’agenda di chi fa ricerca, ancora scarsa è, in generale, la consapevolezza di cosa significhi assumere un atteggiamento responsabile e inclusivo. D’altra parte la stessa RRI non è una formula chiusa bensì un approccio aperto che va costruito insieme tra tutti gli attori sociali.

Il ciclo di incontri organizzato da IREA - CNR e Fondazione Cariplo va in questa direzione, proponendo alcuni nodi teorici delle tematiche chiave della RRI e discutendo le opportunità che tale approccio può aprire per il mondo della ricerca. Durante gli incontri sono state esplorate le risorse dell’RRI Toolkit, ideato nell’ambito del progetto RRI Tools, finanziato dalla Commissione Europea con l’obiettivo di rendere disponibili, presso tutti coloro che a vario titolo partecipano al processo di produzione di conoscenza, alcuni strumenti pratici ispirati ai principi della RRI. Il RRI Toolkit offre oltre 350 spunti, fra esempi di buone pratiche, suggerimenti di metodi partecipativi, linee guida, strumenti di autovalutazione e risorse per il training. Al Progetto RRI Tools partecipa un Consorzio di 26 istituzioni di 30 paesi europei, di cui Fondazione Cariplo è hub leader per l’Italia e la Svizzera.

La serie di incontri rientra tra le iniziative che IREA CNR, membro del gruppo di Studi sociali su Scienza, Comunicazione ed Educazione del CNR promuove per portare i temi del rapporto scienza e società all'interno della comunità scientifica e contribuire così ad accorciare il divario tra chi "fa" scienza e chi "riflette" sui suoi cambiamenti.

_________________________

Gli incontri si sono svolti secondo il seguente calendario, con una modalità che ha previsto, dopo una breve iintroduzione a cura degli organizzatori, un confronto con gli esperti in cui si affrontano alcuni nodi teorici delle tematiche e il loro inquadramento nel contesto specifico della RRI. Nella seconda parte i ricercatori sono stati coinvolti in brevi esercitazioni pratiche a partire da alcuni casi studio proposti e discussi in aula.

Accanto a ciascuna data è possibile accedere alle presentazioni messe a disposizione dai vari relatori. Presto verranno pubblicati gli atti delle giornate.

27 aprile, 14.30 -  17.30

Open Access ed Ethics

Alessandro Sarretta, Istituto di Scienze Marine (Ismar) CNR, Venezia leggi la presentazione di A. Sarretta

Angela Simone, Fondazione Giannino Bassetti, Milano leggi la presentazione di A. Simone


26 maggio, 10.30 -  13.30

Science Education e Public Engagement     

Maria Xanthoudaki, Museo Scienza e Tecnologia L. Da Vinci (MUST), Milano, leggi la presentazione di M. Xanthoudaki

Ângela Guimarães Pereira, Joint Research Centre della Commissione Europea, Ispra (VA), leggi la presentazione di A. Pereira


23 giugno, 14.30  -  17.30

Governance e Gender     

Luigi Pellizzoni, Dipartimento Scienze Politiche e Sociali, Università di Trieste, leggi la presentazione di L. Pellizzoni

Barbara Poggio,  Centro Studi interdisciplinari di genere, Università di Trento, leggi la presentazione di B. Poggio

 

Il servizio relativo ai coffee break, previsto durante tutte le giornate RRI, è stato gestito da Aromi a tutto Campo, dal seme al piatto. Catering e delivery vegano e vegetariano, solidale e sostenibile

Giornate ad accesso libero previa prenotazione.

Scarica QUI la locandina con il programma

ORGANIZZAZIONE:

Alba L'Astorina, Irene Tomasoni, IREA CNR Milano, Studi su Scienza, Educazione e Comunicazione

Valentina Amorese, Fondazione Cariplo

per info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Da questa pagina è possibile accedere a tutte le presentazioni,  il volume con i contributi degli atti delle giornate e di altri autori sono interamente accessibili e scaricabili a questo indirizzo web:http://doi.irea.cnr.it/scienziati-in-affanno-ricerca-e-innovazione-responsabili-rri-in-teoria-e-nelle-pratiche/

per informazioni chiedere direttamente a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

ti informiamo che è stato finalmente pubblicato il volume Scienziati in affanno? Ricerca e Innovazione Responsabili (RRI) in teoria e nelle pratiche, in cui troverai il tuo contributo.

Il libro è accessibile e interamente scaricabile al seguente indirizzo web: http://doi.irea.cnr.it/scienziati-in-affanno-ricerca-e-innovazione-responsabili-rri-in-teoria-e-nelle-pratiche/ 

Pubblicato in Scienza e società

premiazione 4 ppDue progetti IREA CNR hanno superato la selezione della prima edizione dell’European Foundation Award for Responsible Research & Innovation (EFARRI), il premio che riconosce meriti alle attività di ricerca e innovazione che si allineano ai principi della Responsible Research and Innovation..

I progetti sono entrambi coordinati dall'IREA del CNR di Milano.

Il primo si riferisce a Space4Agri - Sviluppo di metodologie aerospaziali innovative di osservazione della terra a supporto del settore agricolo in Lombardia (S4A)  un progetto di ricerca cofinanziato nell'ambito dell'Accordo di collaborazione 2013-2015 tra Regione Lombardia e CNR, che mira a sostenere l’attuazione di programmi di ricerca e sviluppo finalizzati ai bisogni sociali ed economici della Regione. In particolare il premio riconosce le attività di S4A dedicate al coinvolgimento degli stakeholders del settore agroalimentare lombardo e alla educazione scientifica informale con alcune scuole del territorio intorno alla ricerca aerospaziale in ambito agricolo.

Il secondo riconoscimento va a Food Futuring Tours (FFT) un progetto di ricerca nato in collaborazione con il Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea di Ispra, con l’obiettivo di sperimentare nuove modalità di coinvolgimento pubblico nel dibattito su scienza e tecnologia e sul loro impatto nella società. L’obiettivo di FFT è di portare  nel dibattito sui temi del cibo le suggestioni e le opinioni dei cittadini, in genere considerati solo consumatori del mercato alimentare. Il progetto è stato condotto durante l'Esposizione Universale di Milano Expo tra maggio e ottobre 2015.

I due progetti sono stati scelti tra i primi 15 classificati tra oltre 200 proposte arrivate da tutta Europa. L’Italia si è classificata con 5 progetti, di cui due al CNR – IREA. Il 21 e 22 novembre a Bruxelles tutti i progetti saranno presentati pubblicamente e ci saranno ulteriori selezioni per i primi tre premi.

La Responsible Research and Innovation”, Ricerca e Innovazione Responsabile (RRI), è un approccio promosso dalla Commissione Europea ad un nuovo modo di fare ricerca e innovazione, in cui tutti gli attori sociali (scienziati, cittadini, decisori politici, aziende, organizzazioni della società civile, mondo dell'educazione, terzo settore, ecc.) sono invitati a collaborare  con il comune obiettivo di “allineare i processi e i risultati della ricerca e dell'innovazione ai valori, ai bisogni e alle aspirazioni della società”. RRI è diventato un tema trasversale di Horizon 2020 ed è un requisito richiesto in tutti i progetti finanziati nell’ambito del più importante programma europeo di finanziamento della ricerca scientifica e tecnologica.

La RRI abbraccia 6 dimensioni chiave della ricerca e dell’innovazione: il coinvolgimento attivo dei vari pubblici (Public Engagement), l’educazione scientifica (Science Education),  la questione di genere (Gender), l’etica (Ethics), l’accesso aperto alla conoscenza e ai risultati delle ricerche scientifiche (Open Access), la  governance dell’intero processo (Governance).

Nonostante alcuni di questi temi stiano cominciando ad entrare nell’agenda di chi fa ricerca, ancora scarsa è, in generale, la consapevolezza di cosa significhi assumere un atteggiamento responsabile e inclusivo. D’altra parte la stessa RRI non è una formula chiusa bensì un approccio aperto che va costruito insieme tra tutti gli attori sociali.

Recentemente IREA ha promosso alcune occasioni di dibattito su questi temi (vedi Un ciclo di incontri per parlare di responsabilità nella ricerca e nell'innovazione, aprile - giugno 2016 e si è tenuto all'Area della ricerca del CNR di Milanoefarri Logo vector

per ulteriori informazioni

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 (nella foto Alessia Ghezzi (JRC EC), Anna Basoni, Alba L'Astorina e Irene Tomasoni (IREA CNR) ricevono l'attestato di finalisti dell'Award EFARRI a Bruxelles)

info sui due progetti finalisti:

S4A http://efarri.eu/finalist/space4agri  

Alba L'Astorina, Irene Tomasoni, Anna Basoni, IREA CNR http://irea.cnr.it

FFT http://efarri.eu/finalist/food-futuring-tours/

Ângela Guimarães Pereira, Alessia Ghezzi, JRC EC Ispra https://ec.europa.eu/jrc/en/research-topic/science-and-technology-studies, Alba L'Astorina, Irene Tomasoni, Anna Basoni, IREA CNR http://irea.cnr.it

 

Pubblicato in Scienza e società

Seguici su

                  Immagine twitter          Immagine facebook 

 

                         

Chi è online

 536 visitatori online