Alba L'Astorina

Alba L'Astorina

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
must
I giorni 20-21 e 27-28 febbraio 2016 parte LA SICUREZZA ALIMENTARE E LE RISORSE AMBIENTALI CON IL CNR, un'iniziativa in cui i ricercatori dell'IREA CNR e di altri istituti milanesi incontrano il pubblico del più importante museo scientifico italiano, il Museo Scienza e Tecnologia L. da Vinci in laboratori interattivi di alimentazione, biotecnologie, genetica, materiali. 
In particolare i ricercatori IREA (Daniela Stroppiana e Alberto Crema) saranno coinvolti sia nelle giornate 28 febbraio, aperte al pubblico, sia in laboratori riservati alle scuole i giorni 22 e 29 febbraio. Il tema riguarderà l'uso delle tecnologie di osservazione della terra in agricoltura e il contributo che le immagini satellitari possono dare per contrastare l'azione dei vari microrganismi che minacciano la crescita delle colture in campo. In particolare i ricercatori faranno riferimento a progetti cui hanno recentemente partecipato o le cui ricerche sono in corso, come Space4Agri ed Ermes.
Le attività al Museo sono realizzate in collaborazione con CNR e Regione Lombardia nell’ambito del progetto “Spazi espositivi per la Ricerca-Padiglione Italia Expo 2015”
Per le informazioni sulle giornate aperte al pubblico, scarica la locandina qui.
 

 

 

Direttore  Francesco Soldovieri

Via Diocleziano 328 - 80124 Napoli

Telefono 081 7620612/11

Fax  081 5705734

E-mail   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Sede Napoli 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                          

 

 

STAZIONE SPERIMENTALE "EUGENIO ZILIOLI"

Responsabile  Claudia Giardino

Punta Staffalo n. 15, 25010 Sirmione del Garda (BS)

Telefono  030 916556

Fax  030 916556

E-mail   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


stazione zilioli 
>> Mappa   

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                     

                                                                                                                                                                                                                          

 

 

 

 

Responsabile  Giacomo De Carolis

Via A Corti, 12 - 20133 Milano

Telefono 02 23699 545

Fax  02 23699300

E-mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

sede di Milano
 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        

 

 

sede milano

Via Bassini 15

 

Dall'aeroporto LINATE : 
      autobus ATM n. 73. Scendere alla fermata all'incrocio con viale Campania. A destra, in viale Campania, prendere il 
      filobus ATM n. 93, direzione Loreto. Scendere in prossimità della via Bassini (via Ponzio chiusa per lavori fino a 
      primavera 2002).

 Dalla Stazione Centrale F.S. : 
      Prendere la metropolitana ( MM Linea 2 Verde, direzione Cascina-Gobba / Gessate / Cologno Monzese ) e 
      scendere alla fermata di Piola o Lambrate F.S. 
      Note generali: i biglietti per i mezzi pubblici A.T.M. sono in vendita presso bar, edicole e tabaccherie che espongono il 
      contrassegno A.T.M., oltre che nei distributori automatici eventualmente presenti alle fermate.

    Dall'autostrada : 
         A8 da COMO/VARESE 
                    alla barriera di Milano, prendere la direzione Venezia. Superare Pero, Cormano, V.le Zara-Sesto 
                    S.Giovanni fino al raccordo con la tangenziale NORD (A52): imboccarla e proseguire verso sud, 
                    direzione Tangenziale EST (A51) - Bologna. Uscita Lambrate. 
        A4 da TORINO 
                    proseguire oltre la barriera di Milano Ghisolfa, in direzione Venezia. Superare Pero, Cormano, 
                    V.le Zara-Sesto S.Giovanni fino al raccordo con la tangenziale NORD (A52): imboccarla e 
                    proseguire verso sud, direzione Tangenziale EST (A51) - Bologna. Uscita Lambrate. 
       A4 da VENEZIA 
                    superato il casello di Agrate, uscire subito dopo lo stabilimento della STAR, direzione Tangenziale 
                    EST - Bologna. Uscita Lambrate. 
       A7 da GENOVA 
                    superata la barriera, proseguire per Milano. In piazza Maggi - rotonda - proseguire ancora in via La 
                    Spezia, verso piazza Belfanti. Qui girare a destra e proseguire sulla circonvallazione fino in 
                    piazzale Lodi - rotonda. Proseguire per v.le Umbria - v.le Piceno - v.le dei Mille fino in piazza 
                    Ascoli. Qui voltare a destra in via Pascoli, direzione Politecnico - via Celoria, superare gli incroci 
                    con viale Romagna e via Ponzio; in fondo girare a sinistra per via Golgi. All'incrocio successivo 
                    voltare a sinistra in via Bassini. 
      A1 da BOLOGNA 
                    superata la barriera di Melegnano, proseguire per Milano, e prendere la Tangenziale EST, 
                    direzione Venezia. Uscire a Rubattino, e proseguire in direzione Milano

 

>> Mappa

                                                                                                                                                                                                                                                                                           

sede_napoli

Via Diocleziano 328

 

 In auto 

Raggiungendo Napoli via Autostrada, imboccare la Tangenzialedirezione Pozzuoli, e uscire a FuorigrottaDopo il pedaggio, girare a sinistra. Dopo il semaforo, imboccare il sottopasso che porta a Piazzale Tecchio. All'uscita superare il semaforo e andare dritto fino all'incrocio successivo. Girare a destra per via Diocleziano. Dopo circa un chilometro sulla destra si vede un grande edificio a vetri che è appunto la sede dell'Istituto. (Vedi mappa)

  In treno 
Giunti alla stazione di Napoli Centrale e' possibile accedere alla sottostante stazione Metropolitana di Napoli Piazza Garibaldi e prendere la metropolitana in direzione Pozzuoli fino alla fermata Cavalleggeri. Da qui si può proseguire a piedi. In alternativa, se si scende alla fermata Campi Flegrei si può utilizzare la navetta di collegamento da Piazzale Tecchio a Bagnoli. Un ulteriore collegamento dal centro storico di Napoli è dato dalla linea ferroviaria Cumanala cui stazione Edenlandia è a pochi metri dall'Istituto.

    In aereo 
Esiste servizio di navetta bus con la stazione ferroviaria di Napoli Centrale; di li', utilizzando le indicazioni gia' scritte per chi arriva in Treno e' semplice raggiungere l'Istituto. 

    In nave 
Uscendo dal porto commerciale di Napoli (Molo Beverello) in via Acton vi e' la linea tranviaria che raggiunge Fuorigrotta. Il Tram 1 porta a piazzale Tecchio, da dove parte una navetta per Bagnoli che percorre via Diocleziano. 

 

>> Mappa  

                                                                                                                                                                                                                                                                                           

 sede milano

Milano

 Sede secondaria

  

Sede Napoli

 Napoli

Sede istituzionale

 

Sedi 

stazione sperimentale

Sirmione sul Garda (BS)
 
 
 
 
 
sede Bari
 
 
Bari

Sede secondaria

 

 

                                                                                             

                                                                                         

Un percorso a piedi dal Monte Rosa al Lago Maggiore per raccontare lo studio dell’ambiente tra passato e presente.  E' quello che (nonostante il tempo non ottimale ..) alcune ricercatrici e ricercatori dell'IREA del CNR di Milano e di altri istituti di ricerca ed università italiani stanno svolgendo in queste ore.

La tappa fa parte di un più vasto programma che è cominciato a giugno e che ci concluderà ad agosto 2015 e che ha visto studiosi italiani impegnati in 3 itinerari di divulgazione scientifica aperti al pubblico attraverso alcuni dei più spettacolari ecosistemi italiani, per condividere, insieme a cittadini e appassionati, alcune tappe della ricerca ambientale ambientale e per tutelare la biodiversità.

cammino3 tappe

(timeline del percorso del terzo Cammino, quello tra il Monte Rosa e il Lago Maggiore).

L’iniziativa si chiama “Cammini L-TER”, ed è una sorta di “via Francigena della ricerca sugli ecosistemi”, da percorrere con i mezzi più svariati, a piedi, in bicicletta, in autobus, attraverso località di importanza naturalistica, culturale, economico-sociale, riserve naturali, siti archeologici, borghi, piccole realtà produttive agro-alimentari. L’intento di “Cammini” è di far conoscere ad un vasto pubblico valori e fragilità ecologiche del paesaggio italiano, e nello stesso tempo raccogliere dati utili per le ricerche in questi ambienti. Ogni tappa, infatti, condotta da due o più ricercatori, è aperta al pubblico, che collabora ad attività di campo, come l’osservazione di piante e animali per il riconoscimento di flora e fauna locale, la raccolta di campioni di acqua, per determinare la qualità delle acque di un lago o di un’area marina, ed altre attività di ricerca.

Si tratta di una vera e propria ricerca itinerante condivisa, condotta alla velocità del “nostro corpo in cammino, ottimale per percepire le caratteristiche di quanto ci circonda”, come dicono gli organizzatori.

I “Cammini L-TER” programmati sono tre e si sono svolti tra giugno e agosto 2015:

  • “Mesothalassia: ciclo-staffetta ecologica dalle dune del Molise al Golfo di Napoli”: 28 giugno - 7 luglio
  • “Sugli Appennini Centrali dal Velino al Gran Sasso, l’avventura della biodiversità”: 29 luglio - 1 agosto
  • “Rosa… azzurro…verde! Eco-staffetta tra i siti LTER dal Monte Rosa al Lago Maggiore”: 22 - 28 agosto

I ricercatori che partecipano all’iniziativa provengono da centri di ricerca italiani e università e sono tutti legati alla rete di Ricerche Ecologiche di Lungo Termine (Rete LTER-Italia http://www.lteritalia.it/it), che tiene sotto costante osservazione lo stato e l'evoluzione di molti importanti ecosistemi italiani, e a LifeWatch (http://www.lifewatch.eu/), l’infrastruttura europea per lo studio e la tutela della biodiversità. “Cammini L-TER” è stato presentato a Milano il 29 luglio 2015, al Padiglione Italia di EXPO2015, come uno degli eventi di comunicazione della scienza patrocinati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) https://www.expo.cnr.it/it/node/100.

I “Cammini L-TERsono seguiti e raccontati attraverso vari mezzi, facendo soprattutto affidamento ai social network (Facebook: https://www.facebook.com/lteritalia.it?fref=ts) e al sito ufficiale (http://www.lteritalia.it/cammini). Dalla pagina di FB leggiamo: "Tempo pessimo, che non ha impedito a famiglie bambini e cani di partecipare"

A questo link il programma del Terzo Cammino in corso http://www.lteritalia.it/it/cammini/rosa

foto alessandra pugnettiNella foto a dx la collega ISMAR Alessandra Pugnetti, tra gli organizzatori dei Cammini, in arrivo all'Istituto Scientifico Angelo Mosso sul Monte Rosa, dove si è tenuta una conferenza pubblica su ghiacciai, sui suoli, sulla vegetazione e sulla fisiologia umana.

Tra gli organizzatori IREA Alessandro Oggioni, Laura Criscuolo e Massimo Antoninetti. In basso alcune immagini dal sito FB dove è in corso il racconto della iniziativa di questi giorni

 

E’ possibile riconoscere i cianobatteri potenzialmente tossici attraverso l’uso dei satelliti. Questo è quello che intende dimostrare il Progetto BLASCO - Blending LAboratory and Satellite techniques for detecting CyanObacteria, finanziato da Fondazione CARIPLO e di cui oggi si tiene il kick off, la prima riunione tra tutti i partner del progetto in cui si da l'avvio ufficiale ai lavori. Il progetto, che vede coinvolti CNR-ISE e CNR-IREA, sarà presentato presso la Sede di Milano dell'Area della Ricerca, e organizzato dal CNR-IREA.
Si parlerà di fioriture di cianobatteri nei laghi, dei rischi associati a questi eventi e dello sviluppo di metodologie con cui, sfruttando le proprietà ottiche di questi organismi, sarà possibile costruire un data-set di firme spettrali associate a misure fluorimetriche, di HPLC, citologiche e fisiologiche, che permetteranno di identificarli e quantificarli attraverso osservazioni in situ e satellitari.
Il progetto, che dura due anni (2015-2017) ambisce quindi a seguire la nascita e lo sviluppo di fioriture algali in modo sinottico a scala regionale.

 


Vai alle altre notizie in evidenza

 

ERMES 3Il progetto ERMES, FP VII, coordinato dall'IREA del CNR è ora sul portale della Ricerca italiana del MIUR, ResearchItaly


ERMES
(An Earth obseRvation Model based RicE information Service) è un progetto europeo del VII Programma Quadro di ricerca nel settore SPACE (EU-FP7) che ha come obiettivo la realizzazione di un prototipo di servizi dedicati al settore agricolo delle produzioni risicole. In particolare, il Progetto risponde alle necessità, soprattutto nell'agricoltura dei "paesi sviluppati", di un approccio produttivo sostenibile sia a livello economico sia a livello ambientale (G20 Agriculture Action plan).

In questo contesto, ERMES fornirà informazioni a valore aggiunto realizzate dell’integrazione in modelli di simulazione delle colture di prodotti tematici forniti direttamente dai servizi Copernicus o derivati dall’elaborazione di dati di Osservazione della Terra (EO) SAR (Synthetic Aperture Radar) e ottici e dati da osservazioni in situ.

ResearchItaly è il nuovo portale web del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nato con l’obiettivo di fotografare, supportare e promuovere la ricerca italiana d’eccellenza offrendo contenuti e servizi a quattro pubblici diversi, identificati dalle sezioni presenti nel portale: i cittadini (sezione CONOSCERE); le imprese e le pubbliche amministrazioni (sezione INNOVARE); gli studenti e i docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado (sezione ESPLORARE); e tutti coloro che fanno ricerca (sezione FARE).

 

 


Vai alle altre notizie in evidenza

 

Pagina 3 di 9

copertina

Seguici su

                  Immagine twitter          Immagine facebook 

 

                         

Chi è online

 2824 visitatori online