sistemi informativi geografici

Visualizza articoli per tag: sistemi informativi geografici

big cover-ijgi-v12-i5L'articolo “Flexible Trip-Planning Queries”, di Gloria Bordogna, Paola Carrara, Luca Frigerio e Simone Lella del CNR-IREAe' stato selezionato dalla rivista ISPRS International Journal of Geo-Information (IJGI) come storia di copertina del Volume 12 (Issue 5, May 2023) che contiene 29 articoli dedicati in maggioranza a temi e problemi posti de sistemi informativi geografici.

Nel contesto di grande mobilità sociale, in cui le persone cambiano frequentemente luogo di vita, sia per lavoro sia per turismo, e i servizi presenti sul territorio (come ad esempio i negozi) si modificano rapidamente, cresce il bisogno di sistemi che permettano di conoscere velocemente e costantemente le risorse del vicinato.

L’articolo Flexible Trip-Planning Queries affronta in modo originale i problemi posti da richieste online di utenti che vorrebbero visitare, identificando i percorsi migliori, tipi diversi di georisorse in una certa area locale di interesse. Al momento attuale ciò richiede la formulazione di ricerche multiple (prima per identificare le risorse, poi per selezionare il percorso ottimale). L’approccio proposto nell’articolo permette invece di effettuare una sola ricerca all’interno di un sistema di Information Retrieval Geografico (GIR). In risposta ad un’unica richiesta dell’utente (detta ‘flexible trip-planning query’) il sistema identifica le risorse rilevanti e propone itinerari per visitarle in una graduatoria che tiene conto delle preferenze dell’utente stesso.

L’algoritmo è applicato nel sistema Smart cOmmunity-based Geographic infoRmation rEtrievAl SysTem (SO-GREAT), sviluppato in IREA per dare forza a comunità locali: esso infatti raccoglie e gestisce open data messi a disposizione sia da autorità regionali e locali nella regione Lombardia che descrivono risorse e servizi del territorio (come scuole, ospedali, ecc.) sia da servizi geografici volontari in cui cittadini offrono servizi nel vicinato.

 


Vai alle altre notizie in evidenza

 

Pubblicato in Notizie in evidenza
Giovedì, 17 Novembre 2011 10:58

CATGIS

Diffusione e sperimentazione della Cartografia, del Telerilevamento e dei GIS come tecnologie didattiche applicate allo studio del territorio e dell'ambiente

 Obiettivo di CATGIS è diffondere la conoscenza delle discipline che a vario titolo si occupano dell'osservazione del territorio - come la cartografia, il telerilevamento, i sistemi informativi geografici - e di sperimentare la loro efficacia come strumenti conoscitivi del territorio e dell'ambiente. In particolare le attività di CATGIS  mirano a fornire un supporto alle attività didattiche interdisciplinari nelle scuole.

Personale IREA coinvolto: Alba L'Astorina (Responsabile dell'UO IREA Milano); Giuseppe Bolzan, Mirco Boschetti, Mariano Bresciani, Claudia Giardino

Pochi Paesi in Europa e nel resto del mondo possono, come l’Italia, vantare un patrimonio conoscitivo, fatto di documenti scritti, di raffigurazioni pittoriche, di rappresentazioni cartografiche, di immagini aeree e satellitari, di dati statistici e censuari, in grado di costruire e ricostruire l’ecosistema nello spazio e nel tempo.
Eppure, al di fuori delle sfere di interesse istituzionale e privato che necessitano di tali strumenti per lo studio ed il governo del territorio, tale ricchezza è ancor oggi troppo poco conosciuta: d'altra parte negli stessi programmi scolastici e nella maggior parte dei corsi di laurea le discipline riguardanti la cartografia, l’aerofotogrammetria e il telerilevamento, laddove presenti, risultano marginalizzate e per lo più considerate facoltative. Peraltro la conoscenza di tali discipline risponderebbe bene all'invito a consolidare la presenza dell'informatica nei percorsi formativi di ogni ordine e grado, considerato che questi sistemi utilizzano prioritariamente supporti informatici.
Il Progetto CATGIS ha avuto come esito lo sviluppo di una serie di prodotti a supporto alla divulgazione delle discipline che si occupano dell'osservazione del territorio, da ntrodurre a scuola, usare nei corsi universitari, o per essere consultati dal cittadino con il principale scopo di far conoscere il vasto campo applicativo sia sul piano professionale che su quello didattico di queste discipline.

Sono stati realizzati tre tipi di materiali: una collana editoriale con fascicoli monografici dedicati a ciascuna disciplina che si occupa dell'osservazione del territorio (la cartografia, l'aerofotogrammetria, il telerilevamento, i dati censuari, i sistemi informativi geografici); schede didattiche in cui si passano in rassegna le applicazioni di ciascuna disciplina; un repertorio cartografico e di immagini da satellite aeree e da satellite; schede didattiche e un cofanetto CD/DVD con immagini, e un sito web.

ll progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione scientifica tra i gruppi di ricerca DISTA e DAPT dell’Università di Bologna e dell’IREA del Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’apporto tecnologico della CGR di Parma per la realizzazione di una serie di prototipi sia in formato cartaceo che informatizzato opportunamente predisposti per una vasta diffusione.

 

Pubblicato in Progetti Conclusi

copertina

Seguici su

                  Immagine twitter          Immagine facebook 

 

                         

Chi è online

 367 visitatori online