Alba L'Astorina

Alba L'Astorina

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Acquisto in economia di uno Spettroradiometro passivo portatile per misura in dati grezzi, riflettanza, radianza e irradianza

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 11 settembre 2013

F.A.Q. 

 

Acquisto in economia di obbiettivi ottici Plan-Apochromat

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 5 giugno 2013

F.A.Q. ---------

 

Acquisto in economia di un Sistema laser UV a due lunghezze d’onda : 375nm e 405nm

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 5 giugno 2013

 F.A.Q.

 ------------

GARA AD EVIDENZA PUBBLICA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA

Fornitura di un Cluster in architettura x86 e di un sottosistema storage a alte prestazioni

GU S 2013 - numero documento 083630

Scadenza presentazione offerte: ore 12:00 del 10 maggio 2013

Bando

Disciplinare di gara

 Allegati disciplinare:

Capitolato tecnico

Schema di contratto

Altri allegati

formato .rtf

Dichiarazione Amministrativa (.rtf)

Offerta Tecnica (.rtf)

Offerta Economica (.rtf)

F.A.Q.

VERBALE DI GARA APERTURA “BUSTA A” – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

VERBALE DI GARA APERTURA “BUSTA B” – OFFERTA TECNICA

LA SEDUTA PUBBLICA PER L''APERTURA DELLA “BUSTA C” – OFFERTA ECONOMICA
E' FISSATA PER  IL 5 LUGLIO 2013 ORE 12:00 PRESSO LA SEDE DELL'IREA - VIA DIOCLEZIANO, 328 - NAPOLI

VERBALE DI GARA APERTURA “BUSTA C” – OFFERTA ECONOMICA

AVVISO DI AGGIUDICAZIONE

 

---------

Acquisto in economia di N. 1 Sistema di spettroscopia ed imaging ai THz

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 13 febbrao 2013

 ---------

 Acquisto in economia di N. 1 laser al femtosecondo

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 7 dicembre 2012 

 

Acquisto in economia di N. 3 Workstation per l’elaborazione di dati acquisiti da sensori radar imaging

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 30/10/2012

Acquisto in economia di un sistema per la caratterizzazione di sensori a fibre ottiche

Scadenza presentazione offerte: ore 13:00 del 26/10/2012

 

 

 

 

 

 

linkL’interesse a vivere in un mondo sano e sicuro, in cui sia possibile conoscere e controllare i fattori di potenziale rischio per la salute dell’uomo e dell’ambiente, è largamente condiviso nella società e costituisce l’obiettivo di chi deve gestire e amministrare un territorio e tutelare i suoi abitanti. Per l’IREA è un leitmotiv di tutte le ricerche.

Ogni giorno ricercatrici e ricercatori IREA sono impegnati nello sviluppo di metodologie di ricerca in grado di osservare e misurare la superficie terrestre e i suoi cambiamenti, utilizzando sofisticati sensori elettromagnetici a microonde o ottici su satellite, aereo e in situ; di rendere disponibili ai vari utenti i dati provenienti da tali ricerche; e di valutare gli effetti biologici dell’esposizione ai campi elettromagnetici e le possibili applicazioni in ambito medico.

 Sono pertanto molti i legami che le attività svolte dall'IREA hanno con la società. Questi sono in parte visibili nella sezione del sito dedicata alla comunicazione e stampa, dove  nella rassegna stampa sono pubblicate notizie sulle ricerche che trovano eco nei media e suscitano interesse nella società; o le stesse sono raccontate nel corso di interviste ai ricercatori e alle ricercatrici dell'istituto. Anche la sezione di educazione scientifica ed ambientale dà conto dei legami che l'IREAha allacciato col mondo delle scuole e dell'educazione

In questa area del sito vogliamo far emergere questo rapporto, renderlo più esplicito di quanto non sia già, prendendo spunto da temi che hanno grande eco nel mondo in generale, e con cui chi lavora all’IREA si confronta ogni giorno.

Perché, per dirla con Bruna De Marchi, "la comunicazione non è, come da molte parti ancora si crede o si auspica, un passaggio facile, né l'ultimo anello di una catena che inizia con un'attività scientifica di analisi dei rischi per proseguire con un'attività tecnico-manageriale di gestione e concludere appunto con qualche attività di diffusione dell’informazione. La comunicazione è ben più di una campagna di informazione rivolta a specifici soggetti: si esprime nel dire e non dire, fare e non fare, esserci e non esserci, in una molteplicità di circostanze diverse."

Sebbene la scienza venga spesso rimproverata di vivere in un mondo separato e governato da regole non sempre comprensibili ai più, la comunicazione pubblica è un tema caro al nostro istituto.


CONTRIBUTI SUL TEMA

Come affrontare il tema della comunicazione pubblica in una istituzione scientifica? è vero che ricerca e società sono così lontane? leggi l'intervista sul tema scienza e società del direttore dell'IREA Riccardo Lanari fatta da Alba L'Astorina

-    Citta’della Scienza, uno dei fiori all'occhiello di Napoli, il principale museo scientifico interattivo italiano, visitato ogni anno da circa 350 mila persone, esempio innovativo, concreto e riuscito di diffusione della cultura scientifica in Italia e nel mondo, la sera del 4 marzo 2013 è stata quasi completamente distrutta a causa di un enorme rogo che in poche ore ha avvolto l’intera area. Come comunità scientifica e come cittadini, ci siamo sentiti colpiti in prima persona, e abbiamo espresso il nostro sconcerto e la nostra solidarietà agli amici e ai colleghi di Città della Scienza. Leggi il comunicato di solidarietà e sostegno dell'IREA.

-  La "Terra dei fuochi", così è stata definita l'emergenza ambientale che ha colpito la Campania a seguito dello sversamento illegale di rifiuti tossici in diverse aree della regione. Quale contributo può dare la comunità scientifica a risolvere alcuni aspetti di questa emergenza? leggi l'intervista sul tema dellla Terra dei fuochi al direttore dell'IREA Riccardo Lanari dal blog http://www.chefuturo.it/

-  Dopo il drammatico bilancio delle vittime nelle Filippine, si cominciano a valutare anche i danni causati all’agricoltura dal tifone Haiyan; particolarmente a rischio è la coltura di riso, l’alimento più importante di tutti i paesi del sud-est asiatico. Molte aspettative sono poste nell'uso del Telerilevamento, e delle tecnologie di Osservazione della Terra tematiche studiate all'IREA: leggi l'articolo sul tema pubblicato su Scienzainrete (italiano) e Scienceonthenet (inglese) da Alba L'Astorina 

 

 

Che senso ha, per un istituto di ricerca come il nostro, studiare il territorio, l’ambiente
se non ci si preoccupa anche di rendere disponibile questa conoscenza?
di confrontarla con il sapere degli altri?

Fin dalla sua costituzione l’IREA dedica una parte importante della sue attività a iniziative di educazione scientifica e ambientale, rivolte in particolare al mondo della scuola, in collaborazione con altri enti, tra cui la Stazione Sperimentale di Sirmione; cura in prima persona le attività di divulgazione e diffusione dei risultati in progetti nazionali ed europei; provvede alla comunicazione con i media pubblicando comunicati stampa sulle proprie attività, un'attenzione che spesso i media ripagano con numerosi articoli sulle ricerche IREA.

La comunicazione per l'IREA è anche un ambito di ricerca: la sezione di Milano, in particolare, svolge attività mirate a studiare e sperimentare modelli innovativi di comunicazione ed educazione pubblica della scienza.

Le attività di divulgazione della sede di Napoli sono a cura di Consiglia Rasulo. Le attività di comunicazione ed educazione della sezione di Milano sono a cura di Alba L'Astorina.

SEDE DI NAPOLI

Direttore f.f. Riccardo LANARI

Via Diocleziano 328, 80127 Napoli

Telefono 081 5707999

Fax 081 5705734

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

UNITA' OPERATIVA DI MILANO

Responsabile Pietro Alessandro BRIVIO

Via Bassini, 15 - 20133 Milano

Telefono 02 23699289 / 23699595

Fax 02 23699300

E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

STAZIONE SPERIMENTALE "EUGENIO ZILIOLI"

Responsabile Claudia GIARDINO

Punta Staffalo n. 15, 25010 Sirmione del Garda (BS)

Telefono 030916556

Fax 030916556

E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

laboratorio di telerilevamentoL’IREA dedica parte della sue attività al mondo della scuola accogliendo nelle sue strutture studenti per visite guidate ai laboratori o collaborando con altri enti, tra cui la Stazione Sperimentale di Sirmione.

Inoltre la sezione di Milano, in collaborazione con l'Unità di Ricerca del CNR Comunicazione della scienza ed Educazione, svolge indagini, ricerche e sperimentazione sui principali aspetti della comunicazione e della didattica della scienza.

Di seguito l'elenco dei progetti svolti o in corso (in ordine cronologico crescente).


TELEA:  Il TElerilevamento e L'Educazione Ambientale. Progetto finanziato dalla Regione Lombardia per la formazione sui temi del telerilevamento e delle sue applicazioni in cambpo ambientale. 

Personale IREA coinvolto: Alba L'Astorina (referente IREA), Claudia Giardino, Mirco Boschetti, Giuseppe Bolzan.


CATGIS: Diffusione e sperimentazione della Cartografia, del Telerilevamento e dei GIS come tecnologie didattiche applicate allo studio del territorio e dell'ambiente -  Obiettivo di CARTELGIS è diffondere la conoscenza delle discipline che a vario titolo si occupano dell'osservazione del territorio - come la cartografia, il telerilevamento, i sistemi informativi geografici - e di sperimentare la loro efficacia come strumenti conoscitivi del territorio e dell'ambiente. In particolare le attività di CATGIS mirano a fornire un supporto alle attività interdisciplinari nelle scuole.

Personale IREA coinvolto: Alba L'Astorina (Responsabile dell'UO IREA); Giuseppe Bolzan, Mirco Boschetti, Mariano Bresciani, Claudia Giardino


RIZOMA: Alla ricerca di ancoraggi per far germogliare la responsabilità ambientale su canneti ed aree umide.

Personale IREA coinvolto: Mariano Bresciani, Claudia Giardino, Alba L'Astorina


PAS: Percezione e Consapevolezza della scienza PAS - Ethics and Polemics - Progetto realizzato dalla Commessa del CNR “Comunicazione della scienza ed educazione” in collaborazione con il British Council nell'ambito del ciclo di iniziative Ethics and Polemics, al  fine di promuovere un dibattito pubblico tra studenti sia di scuola che di università ed esperti su temi scientifici di interesse generale. Nel progetto si cerca di riportare nella comunicazione pubblica della scienza la ricchezza e l'articolazione del dibattito scientifico, e dei temi e problemi da questo sollevati. Responsabile IRPPS: Adriana Valente; Referente del Progetto per la Sezione di Milano: Alba L'Astorina


LA RICERCA VA A SCUOLA: La Ricerca va a Scuola è un progetto sperimentale che ha come obiettivo di avviare un dialogo tra il mondo della Scuola e il settore della Ricerca scientifica e tecnologica che, tenendo conto di criticità e potenzialità nella relazione tra questi due ambiti, crei uno spazio di ricerca comune su didattica e comunicazione della scienza.  Il percorso prevede la condivisione, in classe, di un Progetto di ricerca in corso di svolgimento presso un Istituto di ricerca, di cui gli studenti seguono tutte le fasi in una serie di incontri e laboratori con i ricercatori coinvolti nella ricerca. Condividere un Progetto di ricerca diventa così un modo per far conoscere le modalità con cui oggi la ricerca scientifica viene praticata dalla comunità scientifica (temi, tempi, procedure, ecc.) e, nel contempo, per rendere consapevoli i ricercatori dei modi con cui quello stesso sapere scientifico viene rielaborato dalla scuola e dai suoi protagonisti, insegnanti e studenti.  Come case study per questo tipo di proposta didattica e di comunicazione scientifica è stato scelto un Progetto di ricerca attualmente in corso presso IREA ed altri istituti del CNR, il Progetto Space4Agri. Il progetto è partito nel 2013, coinvolge attualmente 3 istituti scolastici in Lombardia e ricercatori di 3 istituti del CNR.

Dettagli nella pagina dedicata: http://space4agri.irea.cnr.it/it/scuola. Responsabile del Progetto: Alba L'Astorina

 




 

 

L’obiettivo del progetto pilota “Sistema Rischio Vulcanico” è la definizione, lo sviluppo e la dimostrazione pre-operativa di un sistema di supporto alle decisioni nella gestione del rischio vulcanico basato sull’uso di dati di Osservazione della Terra. Il progetto promuove la ricerca scientifica necessaria a far avanzare la tecnologia disponibile allo stato dell’arte al fine di soddisfare le necessità operative dell’utente, individuato nel Dipartimento di Protezione Civile.

Il progetto è svolto in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (prime), l’Università di Modena, la Advanced Computer Systems S.p.A. e la Galileian Plus S.r.l.

http://srv1.rm.ingv.it/

Committente: Agenzia Spaziale Italiana

Prime contractor: Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - INGV, Roma

Periodo di attività: 2007 - 2011

 

Responsabile IREA:

Eugenio Sansosti

Personale coinvolto:

Francesco Casu, Mariarosaria Manzo, Susi Pepe, Giuseppe Solaro, Pietro Tizzani

giornali
Il Mattino.it, 11 aprile 2015
 
Video, 11 aprile 2015
 
Il Mattino, 11 aprile 2015
 
Il Mattino.it, 9 aprile 2015
 
Napoli - Repubblica.it, 5 aprile 2015
 
Centro Servizi Incubatore Napoli Est, 17 marzo 2015
 
Almanacco della Scienza CNR n. 17, 26 novembre 2014
 
News CNR, 18/11/2014
 
Corriere della Sera, 22 aprile 2014
 
Le Scienze, 10 aprile 2014
 
News ASI - Agenzia Spaziale Italiana, 3 aprile 2014
 
News ESA - European Space Agency, 1 aprile 2014
 
News Cnr, 1 aprile 2014
 
Almanacco della Scienza CNR n. 2, 29 gennaio 2014
 
CNR: Dati spaziali e misure terrestri insieme per comprendere meglio i vulcani
Le Scienze, 29 novembre 2013
 
Il Sole 24 Ore, Speciale Eventi: Ricerca, Innovazione, Tecnologia, 3 giugno 2013
 
Il Sole 24 Ore, Speciale Eventi: Ricerca, Innovazione, Tecnologia, 29 aprile 2013
 
Almanacco della Scienza CNR n. 15, 3 ottobre 2012

A Napoli il Polo tecnologico Cnr: prima pietra per sviluppo Sud
Il Sole 24 ore.com

Nicolais, parte dal Sud la rinascita per lo sviluppo del Paese
Ansa.it, 2 luglio 2012

A Napoli con il presidente Nicolais la posa della prima pietra del Polo Tecnologico del CNR, strategico per ricerca ed occupazione

TGR - TG Campania 02/07/2012, edizione delle 14.00

Prima pietra del polo tecnologico Cnr Nicolais: «Lo sviluppo parte dal Sud»
Il Mattino.it, 02 Luglio 2012

Posa prima pietra della nuova sede del Polo Tecnologico del CNR a Fuorigrotta
LavoriPubblici.it, 29 giugno 2012

sky tg24, 8 giugno 2012
 
L'inquinamento lacustre? lo svelano i satelliti
Almanacco della Scienza del CNR, n. 10 del 6 giugno 2012
 
Almanacco della Scienza del CNR, n. 10 del 6 giugno 2012
 
Atlante ventures Mezzogiorno nel capitale della start-up Remocean di Napoli
Almanacco della Scienza del CNR, n. 10 del 6 giugno 2012
 
la Repubblica.it, 6 giugno 2012
 
ANSA, 25 maggio 2012

Le Scienze, 25 maggio 2012

 
CNR Divulgazione, 22 febbraio 2012

Compie 12 anni la Stazione Sperimentale Eugenio Zilioli"
Cnr news, 17 febbraio 2012
 
Dal telerilevamento satellitare opportunità per le imprese
Almanacco della Scienza, n. 3 -  15 febbraio 2012

Quando la Terra è sotto controllo. Dal CNR-IREA nuove tecnologie per il monitoraggio ambientale
Corriere del Mezzogiorno - 25 novembre 2011
 
L'idea sbarca sul mercato
Il Sole 24 Ore - ‎23 novembre 2011

ItaliaCamp premia le 10 migliori idee dei giovani per innovare il Paese
Il Sole 24 Ore - ‎21 novembre 2011‎

«ItaliaCamp» dieci idee per il Paese
Corriere della Sera - ‎21/nov/2011‎

Scienze dure come le rocce
Intervista a Ilaria Catapano su Radio3Scienza, 15 novembre 2011   ascolta
 
Science for Environmental Police, Notiziario della DG Ambiente della Commissione Europea, n. 255, 30 settembre 2011

COSMO-SkyMed vigila sul risveglio di Nabro
News ASI - Agenzia Spaziale Italiana, 16 settembre 2011

Sostenibilità ambientale? Da promuovere
Almanacco della Scienza, n. 7 - 20 aprile 2011

Mare amico, da Napoli la sentinella contro l’onda anomala
Il Mattino, 16 ottobre 2010

Ecco come "scivola" il fianco orientale dell'Etna
Repubblica Palermo, 16 settembre 2010
 
il Venerdì di Repubblica, 10 dicembre 2010

Con Remocean l'onda anomala non fa più paura
Almanacco della Scienza CNR, n. 8 - 14 luglio 2010

Remocean e Spring Off: Unicredit premia due imprese campane
Il Denaro.it, 29 maggio 2010

Deformazioni di un vulcano
Scienza online, 20 aprile 2010
 
TG2 del 14 aprile 2009 delle ore 20.30
 
TG3 del 14 aprile 2009 delle ore 19.00
 

Gli incarichi di collaborazione sono conferiti ai sensi dell'art.7 comma 6 del D.Lgs 165/2001 e successive modifiche, per prestazioni di natura temporanea e altamente qualificata. Gli incarichi sono conferiti, previa verifica di professionalità interne all'Ente, ad esperti di particolare e comprovata specializzazione (incarichi di studio, di ricerca, consulenza, etc), e sono regolamentati da apposito disciplinare CNR.

Gli avvisi sono pubblicati solo su web e sono visionabili anche sul sito del CNR all’indirizzo www.cnr.it, sezione Servizi.

 

Avvisi per il conferimento di incarichi

 

Avvisi in corso
 
 
Non ci sono al momento avvisi in corso 

  

Avvisi scaduti

 

Elenco incarichi affidati

Pagina 7 di 9

Seguici su

                  Immagine twitter          Immagine facebook 

 

                         

Chi è online

 1532 visitatori online